Coronavirus: il nostro impegno al fianco della popolazione

La CRS è presente in tutti i Cantoni con prestazioni di aiuto specifiche. Copyright: CRS, Remo Nägeli

Da un giorno all’altro la pandemia di coronavirus ha fatto sprofondare la Svizzera nella peggiore crisi del secolo. Forte della sua esperienza e della sua nutrita rete di volontari, la Croce Rossa Svizzera ha potuto dare manforte alla popolazione e alle autorità.

Mascherine, centri per il depistaggio, servizi di consegna della spesa per le persone a rischio e sostegno alle famiglie in difficoltà finanziarie: dallo scoppio della pandemia la Svizzera può contare sull’impegno della Croce Rossa Svizzera, delle sue organizzazioni e delle sue migliaia di volontari.

Per rispondere a questa nuova situazione, la nostra organizzazione ha adattato le sue offerte e avviato nuove prestazioni in tempi record, oltre a soccorrere chi aveva maggiore bisogno di aiuto. La sua collaudata esperienza nella gestione delle catastrofi e in ambito logistico le hanno permesso di sostenere la Confederazione e i Cantoni nella lotta alla pandemia.

Progetti sul tema

Berna: centro drive-in per il test del coronavirus

Rimanere nel proprio veicolo per effettuare il tampone riduce molto il rischio di contagio. © CRS, Remo Nägeli

Il centro drive-in per il depistaggio del coronavirus a Berna ha aperto le sue porte all’inizio di aprile 2020, poche settimane dopo l’inizio del confinamento deciso dalla Confederazione.

Saperne di più

Grande mobilitazione di volontari

La scorsa primavera in pochissimo tempo 5000 persone si sono registrate online per diventare volontari e volontarie della CRS.

Saperne di più

Un aiuto economico immediato in tempo di crisi

A partire da aprile la CRS ha aiutato coloro che a causa della crisi sono stati costretti a indebitarsi per provvedere alle loro esigenze primarie. Dopo un esame della loro situazione, i beneficiari hanno ricevuto un aiuto economico immediato senza formalità burocratiche pari a un massimo di 1000 franchi al mese.

Saperne di più

Aiuti concreti durante la pandemia

Ben ancorate nel territorio in cui operano e in possesso di un’ottima rete di contatti, le associazioni cantonali della Croce Rossa hanno potuto reagire rapidamente allo scoppio della pandemia adattando le loro prestazioni e creandone di nuove.

Saperne di più

Informazioni sulla salute di facile accesso

La pandemia di coronavirus ha mostrato quanto sia importante che le informazioni sulla salute raggiungano tutta la popolazione. Tramite il suo sito internet migesplus.ch e tramite i media della popolazione migrante, la CRS si impegna a diffondere informazioni in più lingue.

Saperne di più

Un aiuto per una migliore salute mentale

Anche quando non potevano più andare a trovarle, i volontari del servizio visite e accompagnamento hanno continuato a mantenere vivi i contatti con le persone sole chiamandole al telefono.
Copyright: CRS, Remo Nägeli

La pandemia di coronavirus ha ripercussioni anche sulla salute mentale della popolazione svizzera. La CRS ha intensificato le sue campagne di comunicazione per pubblicizzare le sue offerte di sostegno e ha elaborato un piano di protezione grazie al quale, una volta passato il primo lockdown della scorsa primavera, anche i volontari più avanti con gli anni hanno potuto riprendere le attività di volontariato.

Saperne di più

Il servizio di consegna della spesa gratuito di Coop

A marzo 2020 in pochi giorni la CRS ha messo in piedi insieme a Coop un servizio di consegna della spesa per le persone più a rischio. Gli incaricati delle consegne sono stati i volontari della Croce Rossa.

Saperne di più

Il Servizio Croce Rossa in campo durante la crisi

Tra le migliaia di soldati che nel 2020 sono stati chiamati a entrare in servizio per lottare contro il coronavirus c’erano anche 90 professioniste del Servizio Croce Rossa (SCR). Integrate alle truppe sanitarie, hanno istruito i soldati sulle cure e hanno aiutato a coordinare i loro interventi negli ospedali.

Saperne di più