Corporate governance

Per Corporate Governance la Croce Rossa Svizzera (CRS) intende il riferimento a un modello di gestione economico, responsabile ed efficiente, che includa una chiara separazione tra competenze strategiche e operative, l’impegno ad agire con integrità in tutti i settori nonché un’informazione trasparente sia all’interno che all’esterno dell’istituzione.

Questa esigenza si applica a tutti gli aspetti dell’associazione CRS: l’organizzazione attribuisce uguale importanza sia alla cooperazione e alla trasparenza nella presentazione di rendiconti tra le sue diverse organizzazioni che al rispetto degli interessi dei diversi gruppi d’interesse nella gestione dell’organizzazione. In tale ottica, l’azione degli organi dell’associazione CRS richiede un coordinamento e una collaborazione improntati alla fiducia.

Nel 2020 l’associazione CRS si è interamente basata sulle 21 norme Zewo, sulle raccomandazioni inerenti alla presentazione dei conti Swiss GAAP FER, sulla legge in vigore e sugli Statuti della CRS. Il conto annuale presenta un quadro fedele e attendibile della situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell’associazione CRS.

Il Consiglio della Croce Rossa (CCR) verifica regolarmente l’applicazione e il rispetto di norme e raccomandazioni in materia di buon governo in seno all’associazione CRS. In quanto membro della Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, l’associazione CRS si adopera per la corretta applicazione delle norme in materia di buon governo e delle strategie stabilite dalla Federazione stessa.
Negli scorsi anni sono stati introdotti diversi codici etici concepiti specificatamente per taluni gruppi d’interesse (volontari, collaboratori, servizi di aiuto, collaboratori all’estero) che precisano gli standard di condotta.

Organizzazione dell’associazione Croce Rossa Svizzera

La CRS è un’organizzazione non profit privata con forma giuridica di associazione e ha sede a Berna. Il suo scopo è di assolvere compiti umanitari e sociali in Svizzera a livello locale, cantonale e nazionale, e all’estero in una trentina di Paesi.

La struttura e l’organizzazione degli organi direttivi dell’associazione CRS sono rappresentate qui. Nel 2019 la CRS, organizzazione federativa composta da più livelli, comprendeva 24 associazioni cantonali della Croce Rossa (AC CR), quattro organizzazioni di salvataggio e due istituzioni – tutte organizzazioni attive e ampiamente autonome, costituite in associazioni, fondazioni o società anonime di utilità pubblica.

Trasparenza

L’associazione CRS pratica una politica d’informazione globale e trasparente nei confronti di donatori, collaboratori, beneficiari delle sue prestazioni, organizzazioni della Croce Rossa e autorità. Sul sito www.redcross.ch sono disponibili informazioni sulle prestazioni, la struttura organizzativa, la relazione d’esercizio e il conto annuale nonché indicazioni specifiche destinate ai diversi gruppi target. Taluni gruppi, come i giovani e i volontari, ricevono inoltre riviste e informazioni specifiche. L’associazione CRS è inoltre attiva sui più diffusi social media come Facebook, Twitter, Instagram, LinkedIn e YouTube.

Revisione interna

Nel 2020 la revisione interna si è concentrata su tre ambiti tematici in merito ai quali sono stati elaborati rapporti di controllo e raccomandazioni: processi e controlli nel campo degli investimenti finanziari; procedure operative nel campo delle risorse umane; influsso della contabilità analitica sulla fatturazione all’interno dei servizi ICT, della raccolta fondi e di Finanze ERP. La Sede della CRS ha esaminato e attuato le misure stabilite.

Protezione dei dati

Dal 2022 in Svizzera entreranno in vigore nuove disposizioni in materia di protezione dei dati a tutela del diritto dei singoli alla protezione della loro sfera privata e della loro persona. Data l’ampia gamma di attività di cui si occupa, la CRS raccoglie e tratta una quantità considerevole di dati personali di beneficiari delle prestazioni, donatori, collaboratori e volontari e ha quindi una particolare responsabilità in materia.

Il tema della protezione dei dati e della sicurezza delle informazioni occupa notevolmente la CRS, che si impegna a introdurre gradualmente tutte le misure richieste dalla legislazione.

Nel 2020 sono stati elaborati ed approvati documenti importanti: i principi della CRS in materia di protezione dei dati, che rappresentano delle lingue guida etiche vincolanti per la CRS e tutte le sue organizzazioni, il regolamento sulla protezione dei dati della Sede della CRS e nuove disposizioni sulla sicurezza delle informazioni.

Il Consiglio della Croce Rossa ha inoltre incaricato la Sede della CRS di sostenere le organizzazioni della Croce Rossa nel processo di attuazione delle nuove disposizioni giuridiche. A tal fine le organizzazioni possono servirsi di una piattaforma informativa centrale che offre loro una panoramica completa sulla protezione dei dati.